Potenziamento muscolare

Il livello della prestazione sportiva dipende fondamentalmente dall’allenamento e dall’efficienza delle strutture anatomiche che sono alla base della trasmissione coordinata del movimento, i muscoli (oltre ad essere ovviamente influenzato da aspetti tecnici (abbigliamento, calzature) ed emozionali/motivazionali). Anche la corretta postura durante l’esercizio fisico e nel corso della vita normale rappresentano una delle competenze motorie fondamentali da sviluppare ai fini della performance sportiva. A tal fine, presso Centri specializzati, sono suggeribili esami biometrici (Spinometria e Baropodometria), esame clinico posturale e test biochimici, sotto diretto controllo fisiatrico ed ortopedico. Il potenziamento muscolare consiste nell’allenamento della potenza fisica, definibile come “capacità di muovere un carico elevato ad alta velocità”, con applicazione di una forza consistente in tempi brevi. Uno degli errori più comuni in allenamento consiste nell’agire prevalentemente sulla massa muscolare senza intervenire sull’efficienza neuronale, base del coordinamento. Nutrizione ed integrazione alimentare rivestono una notevole importanza e devono sempre essere calibrate alla tipologia di esercizio fisico. L’aumento di massa muscolare (ipertrofia) è di due tipi: “ipertrofia sarcoplasmatica”(aumento dei fluidi e delle componenti non contrattili del muscolo), di breve durata e non correlato a significativo aumento di forza), e ”ipertrofia delle miofibrille” (ispessimento delle fibre contrattili, stabile nel tempo e correlato ad aumento di forza). Gli atleti che competono in sport di prestazione cercano di accrescere principalmente la seconda forma di ipertrofia usando carichi consistenti con esecuzioni esplosive. Le tecniche variano evidentemente da sport a sport e necessitano di una supervisione specializzata qualificata.

Vuoi più informazioni?
Contattaci