Cistiti ricorrenti

 

La cistite è un’infiammazione della vescica provocata da infezioni  urinarie, caratterizzata da difficoltà nell’emissione dell’urina, dolore e bruciore nell’urinare, dolore sovrapubico e sensazione di non aver svuotato la vescica  con conseguente bisogno continuo di urinare. A volte  perdita di sangue con l’urina, torbidità delle urine e, frequentemente, odore sgradevole delle stesse. Predilige il sesso femminile a causa della diversa conformazione anatomica dell’ultimo tratto escretore nella femmina rispetto al maschio: la brevità dell’uretra femminile e la sua vicinanza a vagina e retto sono fattori di maggior rischio, infatti batteri intestinali possono raggiungere facilmente il condotto uretrale e risalire in vescica. L’ambiente vaginale sano rappresenta la difesa alla risalita dei batteri, infatti  in vagina sono presenti lattobacilli che contrastano la crescita di batteri nocivi. La flora vaginale si modifica con con l’avanzare degli anni, in rapporto alle varie fasi ormonali delle diverse età della donna. Gli estrogeni determinano la condizione ideale per impedire la crescita di batteri patogeni e anche il ciclo mestruale può influenzare questo equilibrio. Quali raccomandazioni generali si riportano: adeguato apporto idrico giornaliero (almeno un litro e mezzo di acqua), regolarizzazione della funzione intestinale, evitare cibi e bevande irritanti per l’intestino, uso di biancheria intima in fibre naturali, minzione regolare (trattenere l’urina è causa di predisposizione all’infiammazione della vescica). La terapia antibiotica, su prescrizione medica, deve essere mirata al germe che si sviluppa in urinocoltura Raccomandabile l’uso ciclico di probiotici e prebiotici e, nelle forme tendenti a frequenti recidive, l’utilizzo ciclico di integratori biodinamici, attivi a livello enzimatico.

Vuoi più informazioni?
Contattaci